Grafie in Movimento

Educazione al tratto, Laboratori per bambini, Consulenza didattica

Chi siamo

GRAFIE IN MOVIMENTO nasce dalla condivisione di un cammino comune:

L’importanza della scrittura come mezzo espressivo del nostro essere uomini e donne e prima ancora bambini.

Siamo un gruppo di professionisti con studi e professionalità che possono sembrare distanti tra loro. In realtà ciò che ci unisce è la forza della nostra proposta educativa: l’interesse per il processo educativo, per la valorizzazione di ogni singolo individuo, per la libertà di espressione, per la valorizzazione delle relazioni e delle emozioni.

Contemporaneamente manteniamo una specificità e professionalità distinta dal mezzo che utilizziamo per raggiungere il fine, alternandoci nell’utilizzo di carta e penna, dal movimento al rilassamento il tutto utilizzando come strumento privilegiato il gioco.

Siamo un gruppo di professioniste della grafia, del gesto grafico, della grafo motricità.

La scuola ISFES-CGS (Istituto Superiore Esperti in Scrittura) ci ha fatto incontrare e ci ha formate. Abbiamo abbracciato il mondo della scrittura, del gesto grafo motorio integrandolo con le nostre esperienze pregresse: grafologia, insegnamento in scuole dell’infanzia, insegnamento in scuole superiori, associazionismo, aziende, formazione.

Crediamo che tutti i bambini abbiano il diritto di imparare a scrivere a mano e in corsivo e di integrare le proprie conoscenze, esperienze con le nuove tecnologie utilizzando il gioco come metodologia privilegiata.

Crediamo nella scuola come ente educativo e formativo, crediamo negli insegnati e nella cooperazione con i genitori e crediamo che una rete di collaborazioni possa contribuire alla sana crescita delle nuove generazioni.

 

MARILENA SARACCO 

Se penso ai desideri del passato c’era il sogno di diventare come la mia maestra. In qualche modo il lavoro con i bambini per lungo tempo ha impegnato parte della mia vita.

Poi le strade a volte prendono sentieri diversi e così dopo la laurea,  mi sono dedicata al mondo privato dell’associazionismo.

Un mondo affascinante ma poco conciliante nel momento in cui sono diventata mamma di 4 maschi.  In quel momento ho capito che il mio ruolo doveva cambiare.

Il percorso di studi in rieducazione del tratto grafico mi ha ridato quell’energia e quella giusta spinta per rimettere in discussione tutto il sapere acquisto in questi anni. Le passioni non ci abbandonano mai, rimangono silenti dentro di noi fino al momento più opportuno… bisogna solo saper cogliere il momento giusto per realizzarle!

Per me si è aperta una nuova sfida e nuovo percorso di crescita: quando si lavora con i bambini non si finisce mai di studiare e di imparare; questo è l’aspetto più affascinante di questo mondo.

 

“Ti insegnerò qualche esercizio che ti permetterà di migliorare le tue difficoltà di scrittura. Quando tu scrivi, il tuo braccio e la tua mano sono contratti, allora ti insegnerò un modo con cui tu stesso potrai distenderti…quando vorrai”  (Ajuriaguerra)

 

ALBERTA TARICCO  

Insegnante, mamma e donna in fondo bastano  tre parole per raccontarmi.

Vent’anni di di insegnamento alla scuola dell’infanzia per poi passare alla scuola secondaria,  trent’anni di continui studi e aggiornamento, lunghe esperienze e formazione nel campo dell’espressione corporea, dell’associazionismo, delle tecniche di rilassamento e autoconsapevolezza, grafologia e educazione al gesto grafico.

Sedici anni di “mammitudine” (come dicono i  miei figlii!) mi hanno permesso di comprendere meglio i bisogni e le esigenze delle famiglie, i problemi e i sentimenti delle mamme lavoratrici.

In fine l’essere donna: essere sensibile e attenta ai bisogni delle persone (siano esse bambini, adolescenti o adulti); mettere la relazione al primo posto della mia metodologia didattica; piangere e ridere per ciò che mi circonda!

Ecco questo in sintesi ciò che sono, cio faccio e come lo faccio!